Terrapiattisti e complottisti di tutto il mondo unitevi!

Ebbene sì, pare proprio che per molti la Terra sia piatta. E non nominate Galileo, Copernico o Einstein, tutti massoni e imbroglioni! Da tempo su Internet si sta diffondendo la “Teoria della Terra piatta” (in inglese Flat-Earth), una teoria anacronistica e a quanto pare impossibile da debellare.

In Italia e nel mondo sono centinaia di migliaia le persone che credono che la Terra sia non una sfera (meglio sarebbe dire un geoide), ma un bel cerchio e i “terrapiattisti” per sostenere questa teoria ci hanno costruito tutto intorno un complesso sistema di complotti fin dalla preistoria. E finalmente anche in Italia, precisamente il 12 maggio a Palermo, arriverà il primo World Conference sulla Terra piatta: terrapiattisti e complottisti di tutto il mondo riunitevi!

Leggendo sui vari blog, siti e pagine Facebook, che sono fioriti a bizzeffe, abbiamo individuato i 10 punti di questa teoria che più o meno ritroviamo in tutte le fonti. E abbiamo scoperto anche un’altra cosa: ci sono terrapiattisti e terrapiattisti, perché anche qui le correnti di pensiero e gli estremismi giocano una partita sé.

Legge zero: la Terra non è sferica, ma un cerchio.

  1. Il Polo Nord è al centro e il Polo Sud tutto intorno

Il Polo Nord sarebbe il centro del mondo e il Polo Sud sarebbe il confine che circonda tutta la Terra  e  alcune teorie affermano che sarebbe formato da una catena montuosa alta 400 km e lunga 72 mila km, color smeraldo e popolata da guardiani che difendono i confini terrestri da oltre 2 mila anni (modello Game of Thrones, per chi non lo sapesse si aggiorni!).

  1. Gli sbarchi lunari e le missioni spaziali sono una messinscena

Dall’allunaggio della Nasa fino alle attuali missioni spaziali o le esplorazioni dei Rover su Marte, tutto sarebbe una ricostruzione che servirebbe unicamente per sostenere la teoria della Terra sferica, con la complicità degli astronauti-attori.

  1. Foto satellitari, mappamondi e libri di scuola sono strumenti di propaganda

Le fotografie che la maggior parte di noi crede siano raccolte dallo Spazio sarebbero in realtà immagini grafiche realizzate al computer per convincerci che davvero viviamo su un pianeta sferico. Libri di scuola, atlanti e mappamondi sarebbero quindi strumenti di propaganda creati dal sistema per nascondere la verità.

  1. Tutta la storia va riscritta e attenzioni ai giganti

Chi controlla il passato ha in mano anche il futuro e quindi la storia che ci hanno per secoli propugnato sui libri di scuola va riscritta. La Terra nel passato era abitata da giganti e gli enormi megaliti ne sono una prova, come anche le piramidi.

  1. I dinosauri non sono mai esistiti e l’evoluzionismo è falso

Le  ossa enormi ritrovate in giro per il mondo non apparterrebbero ai dinosauri, ma ai giganti che abitavano la Terra prima di noi. La teoria evoluzionista non funziona perché i tempi sarebbero troppo lunghi, quindi il tutto sarebbe improbabile.

  1. L’effetto Pac man, i viaggi in aereo e l’immaginaria Australia

L’Oceania a quanto pare è un continente fantasma per alcuni e invece sta in diversi luoghi per altri (sta di fatto che Hugh Jackman e Chris Hemsworth, rispettivamente alias Wolverine e Thor, da qualche parte devono essere nati oltre che dalla fantastica immaginazione di Stan Lee).  E ricredetevi sui viaggi in aereo, non potendo circumvolare la Terra, ecco che viene in soccorso la spiegazione proprio da un videogioco, l’effetto Pac-Man: quando si esce da una parte della mappa si rientrerebbe dall’altra.

  1. In Internet veritas e gli scienziati bugiardi

La rete e internet sarebbero gli unici mezzi affidabili di informazione, perché liberi dal sistema e non schiavi dei massoni. Addio scienzianti:  Galileo, Copernico e Einstein sarebbero tutti dei buffoni  che hanno diffuso falsità. Per non parlare delle formule matematiche che sarebbero complicate per scoraggiare le persone comuni dal comprenderle e confutarle. Curvatura terrestre e forza di gravità sarebbero solo invenzioni per tenere “in piedi” tutta la bugia.

  1. Le teorie del complotto

La maggior parte degli attentati, terremoti e tsunami non sarebbero mai stati, gli alieni sono tra noi (almeno loro credono che possano esistere), le scie chimiche ci rincitrulliscono e i vaccini fanno male (quindi tanti terrapiattisti sono coerentemente no-vax, perché se il sistema vuole averci in pugno, niente vaccino!).

  1. I pianeti e i corpi celesti intorno alla Terra sono…ologrammi?

La Luna sarebbe un cerchio piatto “appeso” nel cielo, infatti nessuno ha mai visto la sua altra faccia (cercare qui di spiegare che la Luna ci mostra sempre una faccia per una questione di periodi di rotazione sarebbe quindi uno sforzo inutile). Le eclissi si potrebbero spiegare con un gioco di luci e ombre e maestri di post-produzione (tipo un giorno girano The Martian e il giorno dopo costruiscono un’eclissi). Marte non esiste, la Nasa è il male del mondo e tutti in qualche modo cercano di ingannarci…ma perché??

  1. Cosa c’entra tutto questo con il terrapiattismo?

L’inganno della Terra sferica servirebbe per farci sentire insignificanti e renderci schiavi (personalmente mi sentirei moooolto, ma molto più triste a sapere che la Terra è piatta). Il complotto è tutto intorno a noi (come in Matrix) e la Terra sferica ne è solo una parte. Tutti siamo vittime del sistema e da questi controllati. Quindi tutti quelli che noi crediamo complotti non sono altro che verità nascoste, o che qualcuno ci tiene nascoste per non farci arrivare alla verità. Sì, ma quale verità?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.