L’erotismo, da Saffo a Masoch

Negli ultimi anni stanno avendo enorme successo i romanzi erotici e da Oriente a Occidente quello dell’erotismo risulta essere un business sempre in crescita, ma chi pensasse che questa sia una tendenza dei nostri tempi si dovrà ricredere. La letteratura erotica infatti è stato un genere fin da subito esplorato e la sua produzione è sempre stata vasta anche se spesso ritenuta immorale e deplorevole e per questo messa al bando o emarginata da forme d’arte ritenute più “nobili”.

Già nel mondo greco, spicca la poetessa Saffo di Lesbo, una voce femminile, inusuale per il tempo, che ci fa rivivere con grande intensità il suo amore assolutizzante e tormentanto; e la sessualità traspare anche nei versi delle tragedie come “Le Baccanti” spesso per veicolare insegnamenti morali. Poi a Roma Catullo, Giovenale e Ovidio elevano l’erotismo ad opera d’arte, una vera e propria “Ars amatoria”. E ogni espressione artistica dalla pittura, alla poesia e scultura viene contaminata da questo desiderio  di mostrare le pulsioni più profonde dell’uomo. Passando in Oriente non si possono dimenticare il “Kama Sutra”, un vero e proprio manuale del sesso, e i racconti de “Le mille e una notte” un puzzle di storie in cui la componente sessuale diviene, anche, una messa alla prova dei protagonisti.

Durante il Medioevo perfino una delle “Tre corone”, il Boccaccio, ha scritto molte novelle licenziose che, senza soffermarci sul contenuto edificante e costruttivo che assumevano all’interno del Decameron, sono un utile modo per analizzare la sessualità e il modo in cui veniva vissuta, o solo immaginata, a metà Trecento. Nel Quattrocento Poggio Bracciolini alternava ai suoi lavori filologici la scrittura di racconti erotici intitolati non a caso “Facetiae”. E durante il Rinascimento Pietro Aretino con i suoi “Sonetti lussuriosi e dubbi amorosi” destò tanto manifesto scalpore quanta mal celata curiosità e voluttuosa smania di lettura.

Nel Seicento anticlericale le poesie di John Wilmot suscitano sdegno per i temi osceni che vanno dallo stupro all’incesto. E poi durante il Settecento, conosciuto come “secolo dei lumi”, il nuovo spirito critico e la rottura delle convenzioni tradizionali si ritrovano anche nel romanzo “I gingilli indiscreti” di Diderot che diviene però un mezzo per contestare i vizi e le brutture delle varie classi sociali. Provocanti e provocatori sono i racconti del Marchese di Sade, sono d’altronde gli anni di Giacomo Casanova e del libertinismo espresso come stile di vita.

E dopo questo rapido viaggio nel mondo della letteratura erotica arriviamo all’Ottocento per riscoprire un classico dimenticato, Leopold von Sacher Masoch, che ha dato involontariamente il nome a una delle perversioni sessuali di cui esperti e profani parlano, il masochismo. Ebbene sì, perché se da Sade è derivato il sadismo, Masoch, con alcuni suoi romanzi tra i quali L’amore crudele, Falso Ermellino e Notte di luna, ha delineato il profilo dell’uomo sottomesso, maltrattato e infine schiavo di una donna tanto bella e seducente, quanto crudele e maliarda. In questi romanzi spesso la sessualità non è esplicita, ma sublimata in un desiderio di possesso contrastato dalla donna che rende l’uomo suo schiavo, ancor prima psicologicamente che fisicamente. E se baciare un piedino è il massimo a cui può aspirare questo innamorato tormentato, la donna altro non fa che compiacersi delle “dolci” sofferenze che infligge al malcapitato. Al tempo, tra i più puritani, questi scritti infuocarono gli spiriti e animarono dibattiti , che mai come ora, si ripresentano attuali: la letteratura d’altronde altro non fa che seguire e anticipare i tempi offrendo un riflesso, a volte sfocato della realtà, che l’autore trasforma in un impulso, almeno sulla carta, finalmente libero da inibizioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.